SSS1 “Torricelle”

(km 2,620 Venerdì 14 Ottobre – 20:00)

ORDINE DI PARTENZA: CIRAS (ordine inverso) – CRR (ordine inverso) – CIR (ordine di numero)
* la prova sarà seguita in diretta da uno speaker diffuso tramite amplificazione audio lungo tutto il suo sviluppo.
Al salto in “Loc. La Nave” sarà allestita una tribuna con maxischermo per seguire in diretta lo svolgimento della prova. Per quanto riguarda il CIR, Aci Sport curerà le interviste dal fine prova trasmesse in diretta streaming.

È la prova prologo più attesa. Una vera VIP stage perché si correrà a pochissimi passi dal centro storico di Verona in quel tratto di strada reso famoso dalla storica salita delle Torricelle, appunto, e anche dai Mondiali di Ciclismo che più volte hanno messo le ruote su queste curve. La versione studiata da Aci Verona Sport scatta vicino a Porta Vescovo, percorre la salita, scollina e scende verso quartiere B.go Trento per concludersi dopo i primi tornanti in discesa.

BIGLIETTI DI ACCESSO
SCARICA QUI LA LISTA DEI DEALER DOVE POTER ACQUISTARE IL TUO BIGLIETTO IN PREVENDITA
L’accesso per questioni di sicurezza e di allestimento sarà a pagamento. Per accedere bisognerà acquistare il biglietto (€ 10,00) nei punti di accesso alla PS o presso presso l’Automobile Club Verona, in via della Valverde 34. Il numero dei biglietti è già stato definito in quanto alla prova non potranno accedere spettatori oltre il limite consentito per garantire la sicurezza del pubblico.
Fino al 7 ottobre (e comunque fino ad esaurimento dei posti disponibili) sarà possibile acquistare i biglietti di accesso (€ 10,00) alla SSS1 Torricelle in prevendita*.

PS2/5 “Roncà”

(km 10,950 Sabato 15 Ottobre – 9:08 (PS2) 14:10 (PS5)

ORDINE DI PARTENZA: CIR – CIRAS – CRR

E’ la prova di apertura del tappone del sabato. Ricalca la prova speciale che lo scorso anno fu teatro del rally storico e sulla carta sembra non presenti punti eccessivamente complessi, ha già dimostrato di poter contare per la classifica.

È stata allungata di quasi 3km rispetto all’edizione 2013 combinando salita e discesa. La partenza è piuttosto veloce, guidata con molte curve in appoggio. È la classica prova in cui il quaderno delle note deve essere preciso e veloce, per non far perdere troppo tempo e soprattutto per non ingannare l’approccio alle curve. Interessante il doppio bivio in Loc. Brenton, in modo particolare il primo, segnalato come Zona Pubblico 2.

Inedita per CIR e TRR.

PS3/6 “Ca’ del Diaolo – Penta Systems”

(km 18,240 Sabato 15 Ottobre – 9:55 (PS3) 14:57 (PS6)

ORDINE DI PARTENZA: CIR – CIRAS – CRR

E’ il grande classico, che torna in una delle sue versioni più tecniche e spettacolari.

Partenza dalla valle di San Giovanni Ilarione, salita verso Vestenavecchia con passaggio nel suggestivo e bellissimo “jump” che nel corso degli anni è diventato uno dei punti più temuti dai piloti. La prova prosegue poi per Castelvero (da non perdere) e quindi in Loc. La Collina, il Turini veronese, con passaggio in salita e spettacolare cambio strada.

La prova finisce in Loc. Ca’ del Diaolo dopo la rabbiosa e bellissima discesa che scende da Sprea.

PS4-7 “Santissima Trinità”

(km 10,730 Sabato 15 Ottobre – 11:08 (PS4) 16:10 (PS7)

ORDINE DI PARTENZA: CIR – CIRAS – CRR

Torna nel Campionato Italiano (CIR e CIRAS) dopo tanti anni. E’ una prova classica del Rally Due Valli, anche se in questa versione con la partenza a già a ridosso di Santissima Trinità è un piccolo inedito.

Interessante sia il primo tratto, esterno al bosco, sia l’attraversamento di Santissima Trinità e gli ultimi metri prima di San Valentino con il famoso “jump”.

La parte centrale, immersa nel bosco e alternata tra salita e discesa, è molto tecnica e difficile per i concorrenti. I più validi conoscitori del percorso sostengono che questa prova sarà quella che sancirà le sorti del Due Valli 2016.

PS8/10 “San Francesco”

(km 19,050 Domenica 16 Ottobre – 8:01 (PS8) 12:28 (PS10)

ORDINE DI PARTENZA: CIR – CIRAS – REG. SPORT

Torna la prova che si disputò nel 2013 quando il Due Valli fu finale di Coppa Italia e vide la vittoria di Luca Cantamessa con la Peugeot 207 S2000.

Si tratta di una prova decisamente affascinante ma molto difficile. Primo tratto in salita da Velo Veronese fino a Camposilvano, quindi discesa forsennata verso Roverè Veronese con passaggio da San Francesco (con piccolo jump in centro all’abitato).

L’ultimo tratto, tra Roverè e Loc. Loneri è per veri duri: strada strettissima e sinuosa prima del fine prova a due passi dall’incrocio con la Valsquaranto.

PS9-11 “Erbezzo”

(km 20,370 Domenica 16 Ottobre – 9:03 (PS9) 14:02 (PS11)

ORDINE DI PARTENZA: CIR – CIRAS – REG. SPORT

Prova rispolverata dal cassetto dei ricordi del Due Valli apprezzatissima delle ultime due edizioni.

Sfiora i confini del Trentino Alto Adige nella zona di Passo Fittanze (la più alta raggiunta dal rally, da non perdere) e poi si rigetta in discesa fino al fine prova di Cappella Fasani. Prima parte panoramica e dal paesaggio vagamente lunare.

Metterà a dura prova i freni prima di tutto. La discesa è davvero rabbiosa e il passaggio a Passo Fittanze, punto più alto toccato dalla manifestazione, ha qualcosa di eroico, forse per la storia Alpina che contraddistingue questi luoghi.